Codice Fiscale
Password
Password dimenticata/scaduta? (ATTENZIONE! sussistono problemi per il ricovero password ad indirizzi Gmail e Alice. Stiamo lavorando per risolverli.)
Trattamento fiscale
  • Deducibilità dei contributi versati al Fisde

    I contributi versati al Fisde, sono deducibili dal reddito complessivo sino a concorrenza di un importo annuo pari a € 3.615,20. Ai fini del calcolo del predetto limite si deve tener conto anche:

    • del contributo versato dal datore di lavoro ( o ex datore di lavoro )
    • dei contributi versati per i familiari a carico
    • di eventuali ulteriori contributi versati ad altri fondi integrativi del Servizio Sanitario Nazionale di cui al D. Lgs. N. 502/1992

  • Detrazione delle spese sanitarie sostenute dall’iscritto

    Le spese sanitarie sostenute dall’iscritto danno diritto alla detrazione dall’imposta lorda (irpef) limitatamente all’importo non rimborsato dal Fisde che eccede € 129,11. La detrazione, spettante in misura pari al 19% del predetto importo, deve essere richiesta in occasione della presentazione della dichiarazione annuale dei redditi.

    Qualora il contributo annuo complessivamente versato al Fisde sia superiore a € 3.615,20 anche una quota parte dell’importo delle spese sanitarie rimborsato dal Fisde, proporzionalmente corrispondente al contributo non dedotto, da diritto alla detrazione d’imposta. Più precisamente, nell’ipotesi appena descritta, l’importo delle spese rimborsato dal Fisde che da diritto alla detrazione d’imposta è così determinato:

    contributo complessivo annuo versato - € 3.615,20
    ----------------------------------------------------------------------- X importo delle spese rimborsato
    contributo complessivo annuo versato

    La detrazione d’imposta compete anche se le spese sanitarie sono state sostenute nell’interesse delle persone indicate nell’art 12 del TUIR (familiari a carico) e che siano nelle condizioni ivi previste (reddito annuo non superiore a € 2.840,51).

Fisde v2.2.1.1 - Cookie Policy